Spedizioni in 24/48h gratuite per ordini superiori ai 69,90€
Articolo Blog
media
09 apr 2021

Allergie: sintomi e rimedi

La primavera è cominciata da un bel po’ e tanti di noi si trovano a dover fronteggiare i sintomi delle allergie.

In questa stagione gli allergeni colpevoli sono perlopiù i pollini che le piante in fioritura rilasciano e che causano i sintomi noti nelle persone allergiche specialmente alle graminacee, alle betullacee e simili. In esse, il sistema immunitario non riconosce gli allergeni come agenti innocui e cerca di combatterli quando entrano a contatto con il nostro organismo, causando la reazione allergica.

I sintomi

Uno dei sintomi più diffusi con le quali si presentano è la rinite allergica, conosciuta anche come "raffreddore da fieno", una infiammazione delle mucose nasali dovute al contatto con l’allergene che porta a una reazione impropria del sistema immunitario che comincia a produrre anticorpi.

I sintomi di allergia possono interessare i soggetti predisposti durante tutto l’arco di tempo nel quale si è esposti all'allergene, quindi, se le allergie da polline persistono per una sola stagione, le allergie al pelo degli animali o alla polvere, si presentano per tutto il tempo in si è a contatto con l’allergene.

Cosa fare?

Gli antistaminici sono i rimedi più efficaci contro le allergie: sono farmaci ad azione antiallergica, antinfiammatoria e antiacida, efficaci per contrastare l’azione dell’istamina. Essi agiscono impedendo a quest’ultima di legarsi con i recettori H, arginando gli effetti prodotti dall’attivazione dei recettori. Per molti individui allergici sono fondamentali nel prevenire reazioni allergiche gravi, come lo shock anafilattico.

Se non vogliamo assumere da subito degli antistaminici, è importante osservare una serie di buone pratiche:

  • Quando si torna a casa, fare una doccia, lavarsi i capelli e cambiare i vestiti per eliminare i pollini che si sono depositati sul corpo, evitando così l'esposizione notturna all'allergene.
  • Eseguire ogni giorno un lavaggio nasale con acqua fisiologica per tenere le alte vie aeree più pulite, oltre che per alleviare la congestione nasale, eliminando muco e allergeni.
  • Non far salire gli animali domestici su divani e letti, in quanto possono portare su sé stessi i granuli pollinici
  • Per chi può, è meglio non stendere il bucato all'aperto, per evitare che il polline si depositi su lenzuola e asciugamani.
  • Ridurre l’assunzione di alcolici, che possono acuire i sintomi a causa del loro contenuto di istamina,
  • Il monitoraggio aerobiologico, è utile per conoscere i calendari pollinici (o delle fioriture), ed evitare la potenziale esposizione all'allergene o comunque arginarne l’inalazione o il contatto.

Consigliamo, in ogni caso, di rivolgersi all’allergologo, anche per conoscere meglio il percorso preventivo o terapeutico da adottare.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Lascia un commento: 0
No comments
Leave a Reply

Your email address cannot be published. Required fields are marked*