Spedizioni in 24/48h gratuite per ordini superiori ai 69,90€
Articolo Blog
04 set 2021

I cibi per la memoria e la concentrazione

I cibi per la memoria e la concentrazione

La memoria e la concentrazione sono funzioni mentali indispensabili per lo studio, per il lavoro, ma anche per essere creativi o per rivivere vecchi ricordi, da soli o con gli amici, che ci regalano emozioni e ci fanno star bene.

Vediamo insieme come sostenere tali funzioni mentali a tavola.

L’alimentazione per la mente

Per migliorare la propria memoria, avere una buona prontezza mentale e riuscire a mantenere la concentrazione è importante integrare nella propria alimentazione una buona dose di antiossidanti naturali, iniziando dalle spremute d’arancia rossa, le verdure a foglia verde e i frutti rossi.

Anche gli Omega 3 sostengono l’elasticità delle pareti neuronali, e li si può assumere attraverso il pesce azzurro, il salmone e la frutta secca.

Ma approfondiamo meglio quali alimenti sono più indicati.

Pesce

Come anticipato, il pesce è l’ideale per mantenere il cervello in salute grazie al suo apporto di acidi grassi omega-3: mangiare due porzioni di pesce a settimana fa diminuire il rischio di contrarre disturbi mentali quali la demenza, frenando l’invecchiamento cellulare.

Noci

Le noci apportano vitamina E, un antiossidante che influenza la funzione cognitiva. Assumere noci con costanza può migliorare considerevolmente la memoria.

Mirtilli

Sono stati condotti studi che dimostrano quanto i mirtilli aiutino a proteggere il cervello e limitano gli effetti di disturbi come l'Alzheimer.

Integratori

Gli integratori di vitamina B, C, E e magnesio sono molto utili per l’efficacia delle funzioni mentali, soprattutto in caso di carenza.

Cosa evitare

Bisogna anche sapere cosa evitare, come i cibi che agiscono negativamente sulla memoria, come quelli dolcificati, come i succhi, le bibite gassate e le merendine, ricchi di glucosio, fruttosio, melata o sciroppo di mais, che sono dannosi per la memoria e la concentrazione, ostacolando l’interazione tra i neuroni.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Lascia un commento: 0
No comments
Leave a Reply

Your email address cannot be published. Required fields are marked*