Articolo Blog
Zanzare: quali sono i pericoli
19 Jul 2022

Zanzare: quali sono i pericoli

Le zanzare sono insetti fastidiosi che, in gran parte dei casi, pungono e causano prurito e fastidio ma, in altre aree del mondo, possono essere molto più pericolose e portare alla contrazione di diversi disturbi anche gravi.

Viaggi e zanzare: i pericoli

Nei Paesi più sviluppati si contano pochi casi di infezione e mortalità molto bassa, ma in altre regioni del mondo (quelle tropicali e più povere) le zanzare rappresentano un serio rischio per la salute pubblica.

Tipi diversi di zanzara trasmettono malattie differenti, a seconda che esse siano causate da un virus o da un piccolo parassita, le più comuni sono:

Febbre gialla: originaria dell’Africa, il virus che la provoca viene iniettato dalla zanzara, colpisce soprattutto le cellule del fegato, con comparsa di ittero, ossia la colorazione giallastra della pelle. Nelle sue forme più gravi essa porta a emorragie e stato di shock.

Malaria: è causata da parassiti protozoi e il decorso classico dei sintomi della malaria è costituito da cicli di oscillazioni termiche e brividi improvvisi, con tachicardia e delirio in concomitanza degli stati febbrili più acuti e aumento del volume del fegato. Se non curata, è potenzialmente letale.

Dengue: una malattia infettiva di origine tropicale causata dal Virus Dengue e diffusa in molte aree tropicali, sub tropicali ed equatoriali del pianeta. I sintomi comuni della dengue sono febbre, cefalea, dolori muscolari e articolari, seguiti spesso da un esantema che ricorda quello del morbillo. La maggior parte dei soggetti che contraggono la dengue guarisce senza troppi problemi, anche seil disturbo può essere più invalidante e rischioso.

Zanzare e  reazioni allergiche

Le punture di zanzara possono provocare anche reazioni allergiche a causa della saliva che la zanzara inocula per prelevare il sangue: in essa ci sono elementi anticoagulanti che rendono il sangue più fluido e facile da prelevare. Quando si è allergici o sensibili, il sistema immunitario reagisce in maniera anomala al contatto con la saliva della zanzara.

Si possono palesare due forme di reazione allergica alle zanzare:

  • l’orticaria papulosa: provoca ponfi che prudono e presentano una crosta centrale o una vescicola. Nei casi più gravi, si può arrivare all’anafilassi e allo shock anafilattico, ma queste reazioni si verificano molto raramente.
  • la sindrome di Skeeter: porta alla comparsa sulla pelle di bolle gonfie, livide, simili a vesciche e il gonfiore potrebbe non limitarsi all’area punta ma estendersi a tutto l’arto. A questa infiammazione si può accompagnare la febbre.

In caso di reazioni anomale è raccomandabile consultare il medico di base, o il pediatra, per valutare insieme l’eventuale prescrizione di test allergici sierologici.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Più Venduti

Farmacia Online Openfarma - farmacia Italiana Sicura e Economica